Tanto per ricordare: dichiarazioni del 16.10.2006

le tre scimmiette

Ecco alcune delle cose dette quel famoso giorno in cui si respinse la nostra opposizione e si votò definitivamente per la variante Xirumi-Sigonella.
Robertino (De Benedictis), deputato Regionale, commissione ambiente e territorio.
La Notizia del 16 ottobre 2006:
“Non entro mai negli aspetti tecnici delle questioni locali, …. A maggior ragione per questo progetto, di cui non so quasi nulla, e non nutrendo peraltro pregiudizi di sorta, bensì ritenendo che esso debba essere serenamente valutato nell’interesse della collettività”. Eppure Il segretario Lidia Costanzo aveva già espresso le sue valutazioni contrarie.
Nuccia (Tronco), cons. comunale
La Notizia del 16 ottobre 2006:
“Rimango sconcertata dinanzi alle affermazioni dell’on. De Benedictis sulla questione dell’insediamento residenziale in contrada Xirumi, quando dice di non saperne quasi nulla, di non avere l’abitudine di entrare negli aspetti tecnici delle questioni locali”.
Luca (Marino), giornalista locale
La Notizia del 16 settembre 2006:
“Comuni etnei … hanno optato per allocare nel loro territorio villaggi come quello che dovrebbe sorgere a Xirumi. Dunque, non ci sarebbe niente di male se anche a Lentini ne sorgesse uno: ovviamente ponderando il rapporto immateriale costi-benefici…”.
Cirino (Cillepi), assessore all’urbanistica
Consiglio Comunale del 16 ottobre 2006:
”… sono rimasto sorpreso dalla bontà di questa iniziativa urbanistica che definisco nuova e diversa dalle precedenti per la concezione nuova dei rapporti fra Pubblica Amministrazione e privato. Quindi, bene ha fatto il Consiglio comunale passato ad approvarla e benissimo farà questo consiglio Comunale a rigettare le osservazioni e a dare via libera finale alla variante Xirumi-Sigonella. Questa volta sì che abbiamo tutto da guadagnare e quasi niente da perdere come città”.

Lascia un commento